Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image

Potatura bonsai: quando e perché farla?

Esistono varie specie di bonsai, ognuna delle quali richiede cure specifiche. Rispetto alle piante normali, poi, i bonsai presentano differenti necessità: per farli crescere in salute bisogna infatti apportare un certo impegno quotidiano e costante. Se hai deciso di prenderti cura di questi piccoli alberelli, dovrai sicuramente apprendere tutti i principi che ruotano attorno alla concimazione, all'irrigazione e anche alla potatura. Quest'ultima pratica, infatti, è estremamente importante: è attraverso la potatura che il tuo piccolo albero può conservare la sua forma tradizionale, regolare ed armonica. Se sei alle prime armi e non hai ancora una grande dimestichezza con la potatura, continua a leggere questa guida.

compo image

I bonsai hanno bisogno di potature regolari per mantenere la forma e per essere modellati secondo lo stile desiderato. Esistono due tipi di potatura:

  1. La potatura di mantenimento, che serve per mantenere e migliorare la forma già esistente dell'alberello
  2. La potatura di impostazione, che serve per dare alla piantina la sua forma e stile da "bonsai"

Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere su questa fondamentale procedura per la salute e la bellezza del tuo bonsai.

Quando potare
Tipicamente la potatura di un bonsai avviene una volta l’anno. Prima di procedere, dovrai comunque valutare alcuni fattori come, ad esempio, le condizioni generali della pianta, la posizione dei suoi rami, il suo sviluppo complessivo. Generalmente si pota nel suo periodo di crescita.

Perché potare
A dispetto di ciò che si crede, questo intervento non ha solamente una valenza estetica che dona armonia e proporzioni alla pianta. La rimozione dei germogli in eccesso o la rimozione dei rami danneggiati permettono di migliorare la salute della pianta. Questo perché la potatura:

  • Permette alla luce solare di penetrare e giungere maggiormente all'interno della chioma
  • Favorisce lo sviluppo di nuovi germogli
compo image

IL CONSIGLIO EXTRA:

Se vuoi garantire al tuo bonsai uno sviluppo e una crescita sana e rigogliosa, puoi utilizzare il nostro COMPO Concime per Bonsai. 

Clicca qui
bonsai

Come avviene la potatura

Iniziamo col dire che, a seconda della specie, sono necessarie particolari accortezze per la potatura. L'altra differenza è in base a quale potatura dobbiamo eseguire:

  1. Mantenimento: potare i rami e i germogli che fuoriescono dalla forma desiderata con l'aiuto di forbici specifiche per bonsai. In caso di pini e conifere, potare con le mani. 
  2. Impostazione: eliminare il legno morto, se presente, e i rami di grandi dimensioni. Rimuovere i rami sproporzionati e se due partono dalla stessa altezza, mantenerne solo uno.

DA RICORDARE: ogni taglio deve essere effettuato con cura e con apposite forbici, ben sterilizzate. Disinfettare accuratamente gli strumenti  di lavoro scongiura l’insorgere di malattie fungine.

UN CONSIGLIO: sigillare i tagli di potatura, sopratutto quelli di grandi dimensioni, con uno specifico cicatrizzante che proteggerà le ferite dalle infezioni.

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio un esclusivo ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO