Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image
  1. COMPO
  2. COMPOmagazine
  3. La cura delle piante
  4. Erbe aromatiche, frutta e ortaggi
  5. Concimazione delle fragole fai da te: guida completa

Concimazione delle fragole fai da te: guida completa

Un abbondante raccolto di fragole dal tuo terrazzo o giardino è un regalo davvero allettante, vero? Per avere la sicurezza di raccogliere tanti deliziosi frutti rossi, profumati e succosi, le tue piante di fragola hanno bisogno delle giuste cure. Oltre alla posizione corretta e all'irrigazione regolare, devi prevedere anche la concimazione. Ti diremo qui come concimare le tue fragole in modo che le piante ricevano sufficiente nutrimento, tale da assicurare la produzione di molti frutti di alta qualità organolettica.

compo image

Quali fattori nutritivi richiedono le fragole?

Affinché le tue piante si sviluppino vigorosamente e producano frutti saporiti, hanno bisogno di vari elementi nutritivi. Un nutriente importante, ad esempio, è il potassio, che aiuta la pianta a sviluppare il pieno aroma nei frutti e ad essere più resistente contro malattie e parassiti. A proposito di malattie: troppo azoto, invece, rende le fragole suscettibili alla muffa grigia (Botrytis), in quanto le foglie diventano molto morbide e hanno poca resistenza alle malattie fungine. In un fertilizzante NPK per fragole e frutti di bosco, la proporzione di azoto è relativamente bassa, mentre è abbondante la quantità di fosforo, che stimola la formazione delle radici.

Il nostro consiglio

Presta attenzione al dosaggio corretto quando concimi le fragole. Troppo fertilizzante stimola la formazione delle foglie, a scapito dei fiori e quindi dei frutti.

compo image

La giusta concimazione di partenza

Se non ci sono ancora piante di fragole nel tuo giardino, e pensi che sia il momento di piantarle, dovresti assicurarti di preparare per tempo il terreno. Le fragole, infatti, non crescono o crescono male su terreno appena dissodato. Pertanto, preparalo da due a quattro settimane prima di trapiantare le giovani fragole. Per fare questo, smuovi il terreno, togli le eventuali vecchie radici e le erbacce, e poi lavoralo unendo il concime. Dopo che il terreno si è stabilizzato, puoi piantare le fragole, che troveranno così una condizione ideale per espandere le loro radici.

Anche in balcone puoi avere un bel raccolto di fragole; non è paragonabile a quello delle fragole in piena terra, e proprio per questo ancora più prezioso e soddisfacente! Dato che le piante di fragole hanno bisogno di spazio sufficiente, scegli un bel vaso appeso o un vaso o cassetta capiente, con buona profondità (minimo 30 cm). Usa un terriccio di buona qualità, ben drenato, a cui aggiungerai il concime miscelandolo bene prima di piantare. In questo modo, le giovani piante di fragola troveranno a disposizione un ottimo substrato in cui attecchire e crescere rapidamente.

compo image

Quando concimare le fragole?

Le fragole classiche

A seconda della varietà, le fragole unifere, ossia quelle che fioriscono in tarda primavera ed estate, forniscono una ricca produzione di deliziosi frutti da maggio a luglio. In autunno vanno concimate, dopo la raccolta estiva. Fornendo a fine stagione alle tue piante una scorta di fattori nutritivi dopo la formazione dei frutti, puoi mettere le premesse per un ricco raccolto l'anno successivo; una moderata concimazione primaverile ed estiva serve per mantenere la pianta in vigore, ma non è così indispensabile se il terreno è già buono e fertile.

Le fragole rifiorenti

Come suggerisce il nome, le fragole perenni o rifiorenti ti danno frutti dolci per diversi mesi, fino all’autunno. Per avere abbastanza forza, hanno bisogno di un apporto regolare di sostanze nutritive. Per questo è utile un fertilizzante a lungo termine, che si applica una volta all'inizio della formazione del frutto, oppure un fertilizzante liquido come COMPO Bio Concime Orto Frutta, concime liquido per piante orticole e da frutto a composizione bilanciata, ideale per le fragole in balcone, da fornire ogni due settimane; le fragole in vaso devono essere fertilizzate più frequentemente durante la fase di fioritura rispetto alle fragole coltivate nel terreno del giardino, per le quali va bene concimare anche ogni 20-30 giorni. Attenzione al corretto dosaggio: se il concime è eccessivo, le piante producono solo foglie.

compo image

Perché scegliere un prodotto di origine naturale

Le fragoline selvatiche crescono in terreni piuttosto poveri di elementi minerali ma ricchi di humus. Le varietà che coltiviamo, che derivano dalla specie selvatica, hanno ereditato questo carattere un po’ spartano, e quindi non richiedono un eccessivo apporto di concimi minerali. La scelta migliore per conservare il vigore delle piante e parallelamente anche la matrice di genuinità è quella di utilizzare i prodotti organici biologici come COMPO Bio Concime Organico per Piccoli Frutti, sopra segnalato, che favorisce la formazione di humus fertile e conserva il terreno con una consistenza idonea, né troppo sciolta né eccessivamente compatta, a favore dello sviluppo radicale.

compo image

Un ricco raccolto di fragole per molti anni: altri suggerimenti utili

Se concimi le tue fragole come consigliato in questo articolo, puoi aspettarti dei frutti deliziosi per i prossimi due o tre anni. Dopo questo periodo è opportuno rinnovare la coltivazione, perché invecchiando le piante producono frutti più piccoli, meno abbondanti e meno dolci. Dovrai quindi ripiantare le fragole ma non nella medesima zona, prepara un’altra aiuola o filare di fragole per fare in modo che le radici non siano nello stesso terreno. Se le tue fragole crescono in vasi e cassette, è meglio sostituire l'intero substrato e lavare con cura il contenitore prima di collocare le nuove piante. Un aiuto per coltivare bene le fragole e altri frutti di bosco è disponibile qui.

Oltre al giusto concime, l'irrigazione è un fattore importante per le fragole. Le piante apprezzano le innaffiature regolari, da effettuare quando il terriccio si presenta ormai quasi asciutto ma non del tutto disidratato, condizione che sarebbe molto dannosa per le piante. Nelle giornate estive può anche succedere che le foglie di fragola si affloscino a causa del calore, anche se c'è ancora abbastanza umidità nel terreno; la posizione ideale è a mezz’ombra, riparate dal sole bruciante delle ore centrali della giornata. Prima di innaffiare, dovresti piuttosto tastare il terriccio per capire se sia effettivamente secco. Se è ancora abbastanza umido, aspetta a innaffiare: un eccesso di acqua, quando fa molto caldo, è più dannoso che utile. Per prevenire le malattie fungine, assicurati che il fogliame rimanga sempre asciutto.

Puoi fare qualcosa di buono per le tue piante di fragole coprendo il terreno circostante con paglia pulita. Questa operazione ha diversi vantaggi. Grazie allo strato di paglia, l'acqua non evapora troppo rapidamente e la pianta rimane idratata più a lungo. Inoltre, la paglia protegge i frutti dal contatto con il terreno umido, riducendo così i rischi di formazione di muffa grigia (botrite), una malattia fungina che si diffonde rapidamente e distrugge il raccolto tanto atteso. Inoltre, le fragole rimangono pulite anche dopo forti piogge perché il terreno non può schizzare infangando i frutti, che rimangono perfetti.

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su