Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image
  1. COMPO
  2. COMPOmagazine
  3. La cura delle piante
  4. Erbe aromatiche, frutta e ortaggi
  5. Speciale bacche: tutto quello che c’è da sapere su questi frutti

Speciale bacche: tutto quello che c’è da sapere su questi frutti portentosi

Le bacche non hanno solo un sapore prelibato ma sono delle vere cariche di energia: contengono molte vitamine, rinforzano il nostro sistema immunitario e hanno in parte persino proprietà antinfiammatorie. Nessuna meraviglia, quindi, che la raccolta in estate rappresenti per molti uno dei momenti migliori dell’anno trascorso in giardino. Qui scoprirete molte cose sulle diverse varietà di bacche e quali accortezze è necessario avere nella loro cura.

Bacche prelibate per il vostro giardino

dolce

Fragole

aspro

Ribes

fresco

Lamponi

fruttato

More

Non tutte le bacche sono uguali

In botanica rientrano  tra le bacche anche le banane, i datteri, i kiwi così come i pomodori, i peperoni e le melanzane! Una bacca è un frutto che cade dalla pianta rimanendo chiuso e che non si apre quando è maturo.

compo image

Raccogliere bacche aromatiche: con questi suggerimenti per la loro cura ci riuscirete

Chi, al momento dell’acquisto, sceglierà le varietà robuste e presterà la cura adeguata, avrà maggior successo al momento della raccolta. Elementi importanti sono soprattutto una buona terra, sufficienti sostanze nutritive e irrigazioni regolari.

Il terreno ottimale per le bacche

In genere, le bacche amano i terreni soffici, ricchi di humus. Utilizzate un terreno di alta qualità con ingredienti che siano studiati su misura per le esigenze delle bacche. Quindi, bagnate in modo sufficiente. Ma attenzione: prestate attenzione a non consentire la formazione di acqua stagnante. I terreni argillosi possono essere arricchiti con compost, fogliame o sabbia. Il valore del pH dovrebbe rientrare idealmente nell’intervallo tra i 5,5 e i 6,0.

L’ideale apporto di sostanze nutritive

Solo se le piante riceveranno sufficienti sostanze nutritive potranno sviluppare molti frutti dal sapore dolce. Non appena appariranno i primi polloni, potrete favorire la crescita con del concime. Per quanti preferiscano concimare solo una volta a stagione, si consiglia un concime a lunga durata.

Anche dopo la raccolta, i rovi hanno bisogno di essere curati con attenzione. Ecco come fare del bene alle vostre piante: innanzitutto, rimuovete le erbe infestanti sotto gli arbusti, quindi con il rastrello smuovete la terra e spargete del concime per arbusti da bacche. Successivamente, cospargete dell’erba tagliata o paglia come pacciamatura. Nel periodo di crescita, disponete della paglia attorno alle piante di fragole - in questo modo, proteggerete i frutti dallo sporco e dal marciume. In linea di principio, per il ribes seguite questa norma: poiché le radici sono superficiali, non rastrellate troppo in profondità!

Quando raccogliere le bacche

Il momento della raccolta delle bacche dipende dalla varietà che avrete selezionato (a fioritura precoce, a fioritura tardiva, a più fioriture ecc.) e dallo scopo di utilizzo. Più i frutti rimarranno esposti al sole e più attenderemo prima di raccoglierli, più saranno dolci e aromatici. Pertanto, sarebbe meglio raccogliere il più tardi possibile le bacche destinate al consumo immediato, mentre quelle destinate alla produzione di marmellate e confetture potranno essere raccolte già prima della maturazione completa. Le fragole possono spesso essere raccolte già a giugno; il ribes produce i frutti un po’ più tardi e sono pronti per la raccolta da fine giugno agli inizi di agosto. Da fine luglio/primi di agosto fino a metà ottobre, potrete raccogliere lamponi e more.

Potare i cespugli di bacche: in questo modo daranno ancora molti frutti

Subito dopo la raccolta, oppure verso la fine dell’inverno, dovreste sfoltire il cespuglio, in modo che i polloni più giovani possano svilupparsi meglio - dopo tutto, saranno loro a portare i prossimi frutti. Si poteranno i rami di tre-quattro anni e si lasceranno crescere i succhioni giovani e vigorosi. Vanno eliminati anche i rami giovani fiacchi e quelli laterali troppo fitti. Nel caso dei lamponi e delle more, si terranno solo i polloni cresciuti l’anno precedente; quelli di due anni verranno tagliati a livello del terreno dopo la raccolta.

compo image

Parassiti e malattie fungine delle fragole

Le lumache hanno una particolare predilezione per le fragole. Si avventano di notte sui bei frutti rossi e su altri ortaggi e sono in grado di vanificare l’intero raccolto. Sono disponibili dei prodotti speciali che difendono le piante dall’invasione delle lumache. Oltre ad una barriera fatta con calcare conchilifero, siamo in grado di offrire, ad esempio, diversi granulati da disperdere nel terreno con un principio attivo contro le lumache.

La malattie fungine caratteristiche delle fragole sono la ticchiolatura e lo oidio, che provocano macchie rosse o bianche sulle foglie. Nel periodo di raccolta, si formano delle macchie rotonde sulle foglie, di circa 1-4 mm di diametro. Lo oidio si riconosce dalle macchie bianche con i bordi rossi sulle foglie; l’attacco della ticchiolatura è riconoscibile dalla presenza di macchie rosso-bruno. Maggiore è l’infestazione, più macchie si aggiungeranno l’una all’altra. Per combattere queste malattie, è consigliato l’uso di un fungicida, ad esempio uno spray pronto all’uso oppure un concentrato.

Malattie fungine dei lamponi

Una malattia fungina che si manifesta spesso nei lamponi è la ruggine fogliare. La si riconosce dalle macchie giallo-verdastre che appaiono sulla pagina superiore delle foglie. Sulla pagina inferiore delle foglie il colore è di un arancione acceso che tende al marrone, fino a diventare nero nel tempo. Se i cespugli sono pesantemente infestati, le foglie dei lamponi si staccano prematuramente. Anche in questo caso, potrete utilizzare una sostanza contro l’attacco fungino, per arrestarne la propagazione ed evitare nuove infestazioni.

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio due esclusivi ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO