Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image
  1. COMPO
  2. COMPOmagazine
  3. La cura delle piante
  4. Come curare un orto
  5. Abbinamenti piante ed erbe: quali vanno d'accordo

Un mondo di fiori, profumi e sapori

Abbinamenti piante ed erbe: quali vanno d'accordo

Una bell’aiuola di piante profumate da usare in cucina e per la salute ha anche altri vantaggi: è spettacolare, fragrante e attira le api e le farfalle, svolgendo quindi un prezioso ruolo ecologico e ambientale per tutelare la biodiversità e arricchire il giardino di vita. Ma cosa occorre sapere quando si realizza un’aiuola di erbe aromatiche e quali specie vanno bene insieme? Ti forniamo qui una panoramica dei suggerimenti più importanti per la coltivazione delle aromatiche.

compo image

Come associare i diversi tipi di erbe aromatiche

Ci sono alcuni fattori cruciali per garantire che le tue aromatiche si armonizzino perfettamente tra loro. La prima regola è quella di associare piante che hanno requisiti di posizione simili. Le condizioni di luce e del suolo e l'umidità presente nel terreno svolgono un ruolo importante.

Molte specie come il timo, il rosmarino o il basilico, ad esempio, amano i luoghi soleggiati, mentre altre, come il prezzemolo e l'erba cipollina, si adattano bene a una leggera ombra parziale; l'aglio orsino e la melissa preferiscono i luoghi parzialmente ombreggiati a quelli del tutto ombrosi. E mentre il prezzemolo, ad esempio, apprezza un terreno ricco di sostanze nutritive, con molto humus e ben drenato, il timo e il rosmarino sono a loro agio in un terreno povero di nutrienti, asciutto e leggermente sabbioso. Affinché le tue erbe possano svilupparsi in modo ottimale, è meglio collocare vicine le specie con esigenze simili. Si consiglia inoltre di non piantare annuali e perenni insieme nella stessa aiuola, in quanto il continuo reimpianto potrebbe danneggiare le radici delle piante perenni che restano per anni nel terreno, come la salvia.

Anche tra le erbe ci sono quelle che preferiscono la vita solitaria. I vari tipi di menta, per esempio, crescono rapidamente e tendono ad occupare spazio a svantaggio delle piante vicine. È quindi meglio realizzare aree dedicate solo alla menta, sia in aiuola che in vaso. Angelica, levistico e assenzio non gradiscono avere vicino altre piante, per poter espandere il loro vigoroso apparato radicale.

compo image

Adoratrici del sole e amiche dell’ombra

Le erbe da cucina più popolari, che includono, ad esempio, basilico, rosmarino o prezzemolo, possono essere grossolanamente suddivise in tre gruppi per quanto riguarda il loro fabbisogno di luce: le adoratrici del sole mediterraneo, le amiche dell'ombra e le piccole erbe del sottobosco.

Le erbe mediterranee

Le erbe mediterranee come il timo e il rosmarino chiedono il caldo e un terreno relativamente povero di nutrienti. Le piante amanti del suolo asciutto vogliono essere annaffiate con parsimonia, poiché non tollerano l'umidità permanente a contatto con le radici. Per garantire un drenaggio ottimale è consigliabile miscelare al terriccio qualche manciata di sabbia di fiume, soprattutto se il suolo del tuo giardino ha tendenza ad essere argilloso e compatto, diventando fangoso non appena lo bagni. Le erbe mediterranee comprendono varie specie tra cui salvia, santoreggia e lavanda. Anche l'origano e il basilico amano il sole, ma preferiscono un terreno sciolto e ricco di sostanze nutritive per crescere con vigore.

Quelle che amano l’ombra

Erba cipollina, prezzemolo, aneto e cerfoglio preferiscono un luogo luminoso in parziale penombra, con un terreno leggermente permeabile, ricco di humus e sempre un po’ umido. Tuttavia, l'umidità permanente va sempre evitata, poiché ciò può portare al marciume radicale. Pertanto, fai un test con le dita prima di annaffiare: se il terreno è ancora leggermente umido, aspetta a innaffiare. Se il terreno è già friabile e asciutto, occorre annaffiare di nuovo.

Le piccole erbe del sottobosco

L'aglio orsino e la melissa prediligono luoghi ombrosi con terreno leggermente calcareo, ricco di humus e umido, come si può trovare anche nel bosco. Sono quindi particolarmente adatte alla vita sotto alberi, siepi e cespugli. In estate riceveranno luce dai raggi di sole che si fanno strada tra le cime degli alberi; a fine inverno, quando le foglie non sono ancora nate, il primo sole le aiuterà a risvegliarsi.

Guida pratica per la scelta della posizione

La tabella fornisce una panoramica di erbe aromatiche in base alle loro preferenze: potrai unirle quindi in modo coerente con le esigenze in tema di sole e di calore, per ottenere aiuole ben associate e quindi di lunga durata.

Specie

Posizione

timo

sole

rosmarino

sole

maggiorana

sole

lavanda

sole

aneto

sole

melissa

sole

origano

sole

basilico

sole / ombra parziale

melissa

sole

finocchio

sole

cumino

sole

levistico

sole/ombra parziale

borragine

sole/ombra parziale

coriandolo

sole/ombra parziale

cerfoglio

sole/ombra parziale

prezzemolo

sole/ombra parziale

erba cipollina

sole/ombra parziale

camomilla

sole

citronella

sole

aglio selvatico

penombra/ombra

 

Qual è il modo migliore per piantare le erbe?

Le aromatiche sono versatili: la maggior parte cresce sia in vaso che in piena terra, puoi quindi creare bellissimi accostamenti anche in ciotole e cassette sul davanzale e in terrazzo.

Una soluzione particolarmente decorativa è quella di un’aiuola a spirale, creando la struttura con pietre e mattoni. La spirale consente di collocare nella parte più in alto le specie che amano il sole forte, mentre in basso, dove maggiori sono l’ombra e l’umidità, troveranno posto le aromatiche che prediligono una situazione più fresca e umida. Puoi anche variare il terreno di conseguenza: mentre il rosmarino e il timo si trovano bene in un terreno povero e asciutto nella parte superiore, nella zona più in basso potrai mantenere un suolo fresco e ricco di humus. Ciò significa che hai la possibilità di coltivare un’ampia varietà di erbe aromatiche.

Se coltivi le erbe in vaso, è fondamentale scegliere un contenitore profondo e ben drenato. Erbe come il finocchietto o il levistico, che possono raggiungere un'altezza da uno a due metri, hanno bisogno di un bel contenitore alto e largo, che offra spazio sufficiente. Prezzemolo, basilico, origano e maggiorana si accontentano di cassette o ciotole con profondità 30-40 cm. Prima di acquistare le erbe, è bene prestare attenzione all'altezza e alla larghezza della crescita di ogni specie o varietà, in modo da pianificare lo spazio sufficiente. Alcune aromatiche possono essere coltivate anche sul balcone ombreggiato senza problemi: prezzemolo, menta o anche erba cipollina prosperano in un luogo senza sole, ma luminoso e arioso; se poi c’è un po’ di sole la mattina o nel tardo pomeriggio, avrai trovato davvero una situazione ideale per i tuoi sapori e profumi!

Vuoi saperne di più sulla coltivazione delle aromatiche?

Qui trovi tante informazioni utili!

Per saperne di più

Un’aiuola di erbe per attirare le api e le farfalle

Le aromatiche sono piante amiche delle api e delle farfalle: offrono agli insetti utili un nutrimento prezioso e sono quindi di grande importanza ecologica.  Puoi utilizzare le piante aromatiche come un “fast food per api” creando una ricca biodiversità nel tuo spazio verde: per fare questo, devi lasciare che le erbe fioriscano, sono infatti i fiori che attirano gli insetti utili. Molti fiori di aromatiche sono commestibili, proprio come le foglie, e sono perfetti per condire e decorare i tuoi piatti. Ricorda però di non mangiare i fiori del prezzemolo: questi, infatti, non sono commestibili.

Se vuoi fornire cibo alle api il più a lungo possibile, fai piantagioni scaglionate, da inizio primavera a inizio estate; in questo modo avrai i fiori da aprile a novembre.

Le specie particolarmente amate dalle api sono il rosmarino, il dragoncello, l'origano, la borragine, l'erba cipollina, la santoreggia e il timo. Anche il coriandolo, il levistico, il dente di leone, la melissa, la menta e il prezzemolo attirano gli insetti impollinatori. Ricorda che le cavità dei muretti a secco sono utili per la nidificazione di insetti utili e piccola fauna.

compo image

Una farmacia vegetale nel tuo spazio verde

Moltissime aromatiche sono utilizzate nella medicina erboristica, grazie al loro effetto terapeutico. Ci sono specie che agiscono in modo molto efficace contro moltissimi disturbi, sia a livello di prevenzione che di cura: per esempio, la profumata lavanda ha un effetto calmante su ansia, nervosismo e inquietudine interiore, poiché riduce la concentrazione dell'ormone dello stress, il cortisolo. La melissa con il suo profumo fruttato e aromatico non dovrebbe mancare: il suo olio essenziale combatte i disturbi del sonno, e ha un effetto antispasmodico e antibatterico. L'ortica è molto più di un'erbaccia fastidiosa: ha potenti effetti antinfiammatori e antidolorifici. Una tisana all'ortica aiuta a combattere i problemi alle vie urinarie e ai reni. L’elenco sarebbe lunghissimo… Vale la pena di approfondire la conoscenza e scoprire quali erbe possono aiutarti in modo naturale: parlane con un bravo erborista o acquista qualche buon manuale di erboristeria pratica.

Erbe rustiche: quali sopravvivono all'inverno?

La maggior parte delle aromatiche ti regalerà un raccolto fragrante durante i caldi mesi primaverili ed estivi, ma alcune specie prosperano anche in inverno. L'erba cipollina e il prezzemolo sfidano le temperature gelide. Anche timo e salvia rustica superano bene i mesi freddi.

Durante i periodi di gelo più intenso, consigliamo di coprire l'aiuola con materiale come juta, telo non tessuto o foglie secche. Il gelido sole invernale in combinazione con temperature molto basse può significare che le piante rilasciano umidità nell'aria, ma allo stesso tempo non possono ottenere acqua dal terreno perché è ghiacciato. Il risultato finale di questo fenomeno è una pianta secca. La pacciamatura (protezione del terreno) agisce positivamente mantenendo un poco di calore (anche un grado o due fanno la differenza) e di umidità a favore delle radici.

Mix di erbe: uno spettacolo da non perdere!

Le erbe aromatiche sono ideali anche mescolate a ortaggi, arbusti o fiori: svolgono infatti utili effetti di sinergia. Ad esempio, il timo può proteggere i tuoi pomodori dai fastidiosi afidi, mentre l’aneto allontana i parassiti dei cavoli. Inoltre, i fiori delle aromatiche, ricchi di nettare e polline, attirano le api, necessarie per impollinare le piante da orto e da frutto in modo che possano produrre il raccolto in abbondanza: in questo modo ottieni una situazione vantaggiosa per tutti, api e umani!

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su