Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori

Scheda informativa

Yucca

compo image
compo image

Esigenze

Annaffiatura:
mezzo
Luce:
Sole/mezz'ombra
Cura:
minima

Periodo di fioritura

Caratteristiche

Campo di applicazione:
Appartamento
Altezza di crescita:
Fino a 3 metri
Colore dei fiori:
Bianco

Piantare correttamente

Yucca

Da dove viene la yucca?

Esistono circa 50 diversi tipi di yucca. La specie più conosciuta alle nostre latitudini è Yucca elephantipes. Non è una palma: appartiene alla famiglia che comprende, per esempio, anche gli asparagi. Le sue foglie ricordano in effetti quelle di certi tipi di palma e conferiscono un tocco tropicale alla sua silhouette. I fiori bianchi ricordano quelli del giglio.

Le terre di origine della yucca sono il Messico e altre aree dell’America Centrale, dove si trova in genere ad altitudini elevate. La yucca cresce anche all'aperto nell'Europa meridionale e abbellisce i giardini in tutta Italia Viene utilizzata anche come pianta d'appartamentom dove cresce fino a due metri di altezza; lo sviluppo non è particolarmente rapido ed è quindi adatta anche a chi ha poca esperienza e poco spazio.

 

I vari tipi di yucca

Tra le varie tipologie di yucca ci sono lYucca filamentosa e Yucca rostrata, che crescono bene all’aperto. Yucca aloifolia e Yucca gloriosa tollerano bene la vita indoor; sono comunque piante perfette anche per il terrazzo e il giardino, grazie alla loro buona

resistenza al freddo, che migliora se le piante hanno le radici in terreno asciutto quando le temperature cominciano ad essere molto basse.

La posizione giusta per la yucca

La yucca ama la luce. Un posto al sole è quindi un luogo di assoluto benessere. Se hai appena acquistato la tua yucca, acclimatala gradualmente alla piena luce solar per evitare di bruciare le foglie, dal momento che la pianta proviene da una serra vivaistica. Per fare questo, esponi la pianta all’aperto  al sole solo per poche ore alla volta. Da maggio a ottobre, la yucca ama vivere all'aria aperta. Non appena le temperature scendono, le piante in vaso possono in casa in un luogo luminoso e inondato di luce, possibilmente molto fresco.

 

Come trapiantare la yucca

Se vuoi coltivare la yucca in vaso, prevedi di utilizzare un vaso profondo e largo, perché la pianta ha uno sviluppo in altezza e una “testa” di foglie piuttosto pesante. Affinché stia in piedi in modo ottimale, anche il vaso dovrebbe quindi essere alto e piuttosto pesante, per equilibrare il baricentro dell’esemplare e ridurre i rischi di rovesciamento. Assicurati che il vaso abbia fori di drenaggio in modo che l'acqua in eccesso possa defluire. Poiché la yucca non tollera l'umidità permanente nel terriccio, prima di collocare la pianta nel vaso dovrai mettere su fondo uno strado di drenaggio fatto di biglie di argilla espansa. Questo strato assicura che l'acqua di irrigazione possa defluire molto meglio. Dovresti rimuovere l'acqua rimasta nel sottovaso dopo 15 minuti dall’irrrigazione, che non è stata assorbita e risulta quindi inutile e dannosa. Affinché la yucca cresca bene, ha anche bisogno del giusto substrato. Un terriccio speciale per piante da interno come COMPO SANA® Terriccio per piante verdi è l’ideale: la sua composizione comprende concime per una nutrizione garantita fino a 12 settimane, e argilla per aumentare capacità di ritenzione idrica.

Rinvasare la yucca

Se la tua yucca cresce sana, non è necessario rinvasarla regolarmente, altrimenti può diventare rapidamente molto grande e ingombrante. Se vuoi che la pianta cresca, puoi rinvasare la yucca circa ogni due o tre anni. Il momento giusto per questo è la primavera. Scegli un vaso leggermente più grande per il rinvaso. Per prima cosa, stendi sul fondo uno strato drenante di biglie d’argilla e uno strato di terriccio per piante verdi. Rimuovi con cautela la pianta dal suo vecchio vaso e allenta le radici con delicatezza. Quindi posiziona la tua yucca nel nuovo contenitore, riempi gli spazi vuoti con il terriccio, premilo saldamente e annaffia.


 

compo image

Attenzione: poiché la yucca ha fogliame molto affilato e c'è il rischio di lesioni, è meglio indossare i guanti durante il rinvaso. Fai attenzione anche agli occhi: le foglie sono appuntite.

MANTENERE CORRETTAMENTE

Le cure per la yucca

Irrigazione: Quante volte devi innaffiare la yucca?

La yucca è abituata a condizioni di asciutto nella sua terra natale, ed è quindi necssario non dimenticare questa sua esigenza di terriccio mai troppo fradicio; le irrigazioni dovranno essere moderate. La frequenza con cui devi innaffiare la yucca dipende dalla posizione (se è in vaso, all’aperto e al sole, avrà esigenze molto più frequenti di un esemplare coltivato in ambiente protetto e ombreggiato). Le piante im vaso richeidono comunque irrigazioni; quelle all’aperto in piena terra si innaffiano solo se l’estate è molto calda e piovosa. Prima di innaffiare, tasta con ledita il terriccio: se lo senti del tutto asciutto è ora di fornire acqua.

Concimazione: 

Affinché la yucca cresca bene, ha bisogno di un poco di nutrimento, anche se certamente non appartiene alla categoria di piante molto esigenti in fatto di concimazione. Nella fase di crescita da marzo a ottobre puoi utilizzare COMPO Concime per Piante Verdi, concime minerale liquido con potassio e ferro, che favorisce la formazione di foglie vigorose dal colore verde brillante e promuove la produzione di clorofilla: previene il fenomento della clorosi e degli ingiallimenti fogliari. La concimazione va fatta ogni 15-20 giorni. Per le yucche in piena terra può essere sufficiente fornire un paio volte nell’arco della stagione primavera-estate COMPO Giardino, concime complesso a lenta cessione. La particolare formulazione fa sì che l'Azoto sia disponibile fino a 100 giorni dalla somministrazione, garantendo sicurezza nell'impiego e nei risultati. Puoi fare una concimazione a fine inverno e una nuova somministrazione a giugno.

Potatura:

Se vuoi che la pianta cresca un po' più folta, devi potarla. A seconda delle dimensioni del tronco, usa un coltello affilato o anche una piccola sega. Ciò consente di accorciare il tronco all'altezza desiderata in primavera. Poiché i patogeni possono penetrare nella pianta in modo facile attraverso l’area tagliata, è meglio chiuderla con un poco di mastice da potatura.Puoi usare il pezzo che hai tagliato per propagare la pianta e ottenere un nuovo esemplare: la radicazione è facile e rapida.

La moltiplicazione della Yucca

Il modo più semplice per propagare una yucca è tramite talee dei nuovi getti che si formano alla base della pianta madre. Il germoglio va posto in un vaso con terriccio per piante verdi miscelato a un poco di sabbia per rendere il substrato molto leggero e drenato. Dovrai innaffiare per quanto necessario a mantenere il terriccio leggermente umido. Una volta che la pianta ha radicato, puoi trasferirlo in un vaso più grande.

Un altro sistema semplice consiste nel prelevare i getti che si formano lungo il fusto, operando come sopra suggerito.

Oppure puoi utilizzare porzioni del tronco: una volta tagliato un pezzo, è sufficiente inserirlo in un vaso con terriccio ben drenante da mantenere sempre appena umido, collocando il vaso in casa alla luce o anche all’aperto se è primavera-estate, in ombra umida. Nel giro di circa 4 settimane la porzione di tronco forma radici, te ne potrai accorgere dal fatto che si formato germogli laterali,. A quel punto puoi anche trasferire la tua nuova yucca in un vaso più largo e profondo, con argilla espansa sul fondo.

Malattie e parassiti della Yucca

In generale, la yucca è molto facile da conservare bella e sana. Se si ammala, il motivo è spesso troppa acqua e terriccio fradicio, oppure la posizione sbagliata, troppo fertilizzante o un vaso troppo piccolo. Di conseguenza, da questa situazione di debolezza possono verificarsi anche sintomi di carenza nutritiva o infestazione da parassiti. Soprattutto quando l'aria è particolarmente secca, cosa che si verifica soprattutto se la pianta è in casa durante la stagione invernale,  si possono verificare infestazioni di acari, afidi e cocciniglie.

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su