Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
  1. COMPO
  2. COMPOmagazine
  3. Piante dalla A alla Z
  4. Piante da giardino
  5. Pianta Emerocallide (Hemerocallis): coltivazione e cura

Scheda informativa

Hemerocallis

compo image
compo image

Esigenze

Annaffiatura:
mezzo
Luce:
Sole/mezz'ombra
Cura:
media

Periodo di fioritura

Caratteristiche

Campo di applicazione:
giardino, balcone
Altezza di crescita:
30 - 100 cm
Colore dei fiori:
giallo, arancione, rosso, rosa, viola, bianco

Piantare correttamente

Hemerocallis

Facili e spettacolari

Le hemerocallis, a volte chiamate anche “gigli turchi” o daylilies (giglio di un giorno), sono piante originarie dell'Asia orientale e dell'Europa centrale. Sebbene il nome lo suggerisca, non appartengono al genere dei gigli. Anche se l'aspetto delle due piante è molto simile, si possono facilmente distinguere: mentre l’hemerocallis è una pianta perenne, il giglio è un classico fiore a bulbo. Inoltre, mentre il giglio è un ottimo fiore da recidere, di lunga durata in vaso, l’hemerocallis ha fiori che durano solo un giorno e non sono quindi adatti a essere recisi; il nome stesso della pianta spiega questa sua caratteristica. Hemerocallis deriva infatti dalle parole greche "Hemera", che significa giorno, e "kallos", che significa bellezza: un solo giorno di bellezza. I fiori sono portati su steli sottili che crescono dalla base della pianta, tra il bel fogliame sottile.

Le diverse tipologie

Le Hemerocallis sono note per la loro varietà particolarmente ampia: esistono più di 60.000 varietà in tutto il mondo! Gli americani sono particolarmente appassionati a questo fiore ed esiste anche una società di collezionisti ed ibridatori. A seconda della varietà, la pianta può raggiungere una dimensione da 30 a 100 centimetri di altezza.

Anche se il fiore dura solo un giorno, in estate le hemerocallis producono fino a 300 fiori dalla stessa pianta! Il periodo di fioritura di solito dura circa quattro settimane. Ti consigliamo di combinare varietà a fioritura precoce e tardiva, così avrai la garanzia di splendide macchie di colore in giardino per l'intera stagione.

Sole o mezz'ombra: qual è la posizione giusta per l’hemerocallis?

Sono tra le piante perenni più facili da curare: prosperano sia in pieno sole che in mezz’ombra. Fondamentalmente, tuttavia, più luce solare ricevono, più fiori formano. Questa regola non si applica alle varietà con petali scuri, rosso porpora o violacee, perché sono sensibili al sole cocente e quindi amano essere in una posizione più ombreggiata, protetta dal sole nelle ore centrali della giornata.

Un terreno permeabile e ricco di sostanze nutritive è l'ideale per le hemerocallis che amano avere a disposizione un suolo mai del tutto asciutto e disidratato a lungo. A seconda della posizione e del clima, è necessario quindi prevedere una buona regolarità di irrigazione. Ottima pianta per formare strette aiuole ai lati di sentieri e vicino ai muri, è anche eccellente intorno a un laghetto, dove le sue radici trovano adeguata umidità; i fiori si specchiano nell’acqua con un effetto molto suggestivo.

Quando piantare le hemerocallis?

Puoi piantare da aprile a ottobre, acquistando le giovani piante in vasetto. Tuttavia, la primavera e l'autunno sono particolarmente favorevoli per un rapido attecchimento, perché le temperature sono piacevolmente miti e la terra è morbida e umida. In queste condizioni la radicazione avviene rapidamente e la crescita sarà rapida.

Come piantare le hemerocallis?

Puoi arricchire il terreno del giardino con un po' di compost o fertilizzante a lenta cessione prima di piantare per fornire energie sufficienti. Le radici delle hemerocallis dovrebbero trovarsi a pochi centimetri dalla superficie, in modo che la pianta abbia un buon attecchimento. Innaffia generosamente dopo il trapianto e controlla nelle settimane successive per assicurarti che il terreno rimanga sempre ben inumidito.

Assicurati di lasciare abbastanza spazio tra gli esemplari, perché a causa delle loro foglie lunghe e folte, le piante possono intralciarsi a vicenda. Una distanza di impianto da 50 a 60 centimetri è ottimale. Dovresti quindi pianificare solo da tre a quattro esemplari per metro quadrato. Osserva una buona distanza anche da altre piante, per evitare che la forza e il vigore del fogliame dell’hemerocallis possa prendere spazi a lei non destinati.

Puoi anche combinare diversi tipi di hemerocallis, ad esempio specie selvatiche naturali Hemerocallis citrina o Hemerocallis middendorffii con graziose varietà a fiore piccolo come “Apricot Angel”. L'hemerocallis “Stella de Oro” è una varietà con bellissimi fiori giallo oro e sottili foglie. Facile da coltivare, ha una fioritura che si ripete ininterrotta dall'estate fino all'autunno. I suoi boccioli sono commestibili.

Per piantare in vaso è meglio usare varietà di altezza contenuta; assicurati di fornire con regolarità un’adeguata fornitura d'acqua e un eccellente drenaggio per evitare ristagni. Per ottenere un buon risultato occorre che il vaso sia piuttosto profondo.

MANTENERE CORRETTAMENTE

Le cure per l’hemerocallis

Irrigazione

Le piante vogliono essere annaffiate generosamente; la siccità influisce sulla dimensione dei fiori. Sono comunque in grado di reagire a fronte di un breve periodo senza acqua; grazie alle sue radici, la pianta accumula infatti umidità e riesce a sopravvivere per vari giorni, ma non produrrà fiori.

Ti consigliamo di prevedere un strato di pacciamatura al piede delle piante; in estate questa protezione manterrà il terreno più umido e fresco, soprattutto se le piante sono giovani. Quelle più vigorose formano una quantità di foglie che svolge di fatto lo stesso ruolo, ombreggiando la terra intorno alle radici.

Concimazione

A fine inverno è utile concimare il terreno intorno alle hemerocallis con COMPO Bio Concime Organico Universale che ha effetto concimante immediato ed effetto nutriente di lunga durata, fino a 5 mesi; in questo modo non sarà necessario prevedere altre concimazioni.

Potare il fogliame dell’hemerocallis è utile?

Per beneficiare di una generosa fioritura nell’anno successivo puoi effettuare una potatura moderata dopo la fioritura; taglia semplicemente le infiorescenze appassite. Se alcune foglie diventano secche dopo la fioritura, puoi anche accorciarle a 10-15 centimetri dal suolo in modo che sotto il fogliame appassito non si sviluppino parassiti o malattie.

L’hemerocallis in inverno

Si tratta di piante che sopportano bene le temperature gelide, quindi di solito non è necessario prendere precauzioni di sicurezza durante l'inverno. Tuttavia, ci sono anche varietà più sensibili al gelo intenso; la sensibilità risulta maggiore nelle piante coltivate in vaso, che in inverno va sollevato da terra appoggiandolo su mattoni o assicelle di legno (lasciando ben libero il foro di drenaggio) e avvolgendo il contenitore in plastica a bolle. Spostato contro un muro esposto a Sud, passerà l’inverno senza danni.

Attenzione ai parassiti!

Con la giusta posizione e le giuste cure, le hemerocallis ti promettono pochi problemi in tema di infestazioni da parassiti. Ma anche questa robusta pianta perenne da giardino può soffrire di tanto in tanto di visitatori indesiderati. Se noti un'infestazione del moscerino dei fiori, che depone le larve nei boccioli, rimuovili immediatamente per evitare che l’infestazione si propaghi e tratta le piante, in particolare gli steli con i boccioli in formazione, con un insetticida ammesso per la lotta biologica come COMPO BIO Piretro Pronto Uso PFnPO.

Le hemerocallis sono commestibili?

Conosciute principalmente come piante ornamentali nel nostro Paese, le colorate hemerocallis sono molto apprezzate nella cucina cinese. Particolarmente ricercata è Hemerocallis fulva. Quasi tutte le parti vegetali di questa specie sono commestibili. I petali e le gemme in particolare, con il loro sapore da piccante a dolce, sono utilizzati come decorazione commestibile nelle insalate e possono essere fritti o sbollentati e serviti come accompagnamento al pesce. Anche i rizomi sono commestibili.

Secondo la medicina tradizionale cinese, i fiori di Hemerocallis fulva possono essere usati anche come erba medicinale; sono caratterizzati da un'elevata percentuale di vitamine e antiossidanti e hanno anche un effetto come rimedio per i problemi del sonno.

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su