Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image

Erba delle Pampas in casa: cura, coltivazione e taglio

Sottili steli verdi e flessuosi e grandi spighe color crema rendono l'erba delle Pampas una delle graminacee ornamentali più popolari nei giardini, anche perché è una pianta davvero resistente, generosa e durevole, capace di grande resilienza anche considerando le estati bollenti e i periodi di siccità. Grazie alle sue origini, resiste bene al vento e il suo fogliame, smosso dalle brezze, produce un fruscio affascinante. Può facilmente vivere per molti anni chiedendo poche attenzioni; praticamente non conosce parassiti e le sue esigenze di irrigazione sono modeste. Va detto però che se nei primi anni saprai irrigarla generosamente in estate, lo sviluppo sarà poderoso, le radici scenderanno in profondità e negli anni successivi resisterà meglio al caldo e all’aridità. La pianta cresce con vigore e diventa quasi monumentale, arrivando a produrre canne altissime con all’apice una morbida spiga che si muove alla brezza. Non dimenticare che esiste anche una versione rosa, “Pink Feather”, che sviluppa fitti ciuffi con foglie arcuate, lunghe fino a 2,5 metri. In questo articolo ti daremo informazioni utili per capire se e quando è necessario tagliare il fogliame, e come compiere questa operazione tutelando il vigore di questa pianta spettacolare.

compo image

Quando puoi potare il fogliame dell'erba della Pampas?

La primavera è un buon momento per potare Cortaderia selloana, questo il nome botanico della graminacea che cresce spontanea nelle praterie dell’Argentina meridionale, le selvagge Pampas.

Va detto innanzi tutto che spesso le graminacee ornamentali vengono potate in autunno: in effetti è uno degli errori più comuni, causato dal desiderio di ripulire e mettere ordine. In realtà, è sconsigliato! Nessuna erba ornamentale vuole essere tagliata in autunno, sia nel caso di erbe sempreverdi, sia se si tratta di una graminacea che va in riposo e riemette il fogliame nuovo nella primavera successiva.

Se l’erba delle Pampas viene tagliata bassa in autunno, quasi raso terra, l'acqua piovana può scorrere senza ostacoli fra gli steli appena tagliati, che possono congelare durante l'inverno e danneggiare gravemente la pianta. Invece, ti consigliamo di legare le foglie fra loro, prima dell'inizio dell'inverno. Questa operazione aiuta a proteggere la radice dalla persistente umidità invernale. Se vivi in una zona con inverno molto freddo puoi anche avvolgere il fogliame con un telo di juta o un cannicciato, coprendo l’area circostante con paglia o corteccia sminuzzata. Solo quando le gelate saranno finite e poco prima che si formino i nuovi steli in primavera potrai mettere mano alle forbici da potatura.

Devi tagliare l'erba delle Pampas, e se sì, come?

Di norma, l'erba delle Pampas non necessita affatto di una potatura annuale. Per motivi di estetica, tuttavia, può essere opportuna una potatura e pulizia di riordino.

Prima di iniziare a tagliare, è meglio indossare abiti a maniche lunghe e guanti da giardinaggio spessi. Queste precauzioni sono utili per prevenire ferite e tagli, in quanto gli steli possono essere molto affilati. Quelli che portavano la spiga vanno tagliati raso terra. Se l'intera pianta sembra secca, può avere senso una potatura completa. Spesso, tuttavia, ci sono solo poche foglie secche tra i gambi verdi. Non devi tagliarli via, puoi semplicemente “pettinarli” con un rastrello o con le dita guantate.

Se vuoi completamente rinnovare un esemplare che negli anni era notevolmente aumentato in altezza e larghezza, è consigliabile legare gli steli in tanti piccoli cespi. Questo rende molto più facile tagliare. 

Un taglio netto con l’attrezzo giusto

Oltre all'abbigliamento a maniche lunghe e ai guanti, è importante anche la scelta dell'utensile da taglio. Scegli le cesoie con manici lunghi in modo che ci sia una distanza sufficiente tra te e gli steli. Questo ti aiuterà a proteggerti dall’erba tagliente e anche ad avere una visione più generale della zona da tagliare. Inoltre, con le forbici da potatura a manico lungo è necessaria una forza leggermente inferiore. Assicurati anche che le forbici siano ben affilate: la lama molto tagliente assicura un minore sforzo durante il taglio.

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su