Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image
  1. COMPO
  2. Magazine
  3. La cura delle piante
  4. Il piacere del giardinaggio
  5. La cura del giardino
  6. 10 piante resistenti alle estati bollenti

BELLISSIME IDEE CHE RESISTONO AL CALDO E ALLA SICCITÀ

10 piante resistenti alle estati bollenti

L’opinione generale dei climatologi è che i cambiamenti climatici insistano nell’aumentare le estati caldissime e asciutte; non è un buon motivo per rinunciare alla bellezza dei fiori e anzi è uno stimolo a creare nuovi modelli di giardini e terrazzi capaci di resilienza, in grado di affrontare il nuovo clima e di creare oasi di verde estremamente importanti per darci freschezza. Ecco i suggerimenti degli esperti COMPO per un’estate in fiore… anche quando le temperature sono da record.

Poca acqua e tanto sole? Ecco le campionesse

Niente ombra? Nessun problema! Molte piante perenni, fiori ed erbe tollerano il caldo e la siccità e prosperano anche in pieno sole con temperature molto alte. Ti presentiamo i nostri fiori dieci preferiti per il gran caldo italiano.

compo image

EFFETTO NATURALE

1. Il cardo a fiore blu

Con i suoi fiori blu brillante, il cardo a fiore blu (Echinops ritro), detto anche “cardo pallottola”, è un vero gioiello per il giardino mediterraneo per il suo aspetto molto decorativo e la sua resilienza. Non solo regala una splendida fioritura da maggio a settembre, ma è anche un'importante fonte di cibo per api e altri insetti. Si utilizza per le bordure, ma è molto adatto anche per comporre piccole praterie fiorite, in compagnia di papaveri e margherite, La pianta è di facile manutenzione e se la cava con poche sostanze nutritive; è anche particolarmente robusta nei confronti della siccità e del caldo. Solo dopo lunghi periodi di siccità forma meno fiori, ed è quindi utile innaffiare un po’ ogni tanto. In Italia è una specie spontanea, abbastanza comune al centro e al sud, un po' meno al Nord (specialmente nella Pianura Padana, dove è quasi scomparso).  Viene coltivato per l'industria del fiore reciso e dalle documentazioni storiche sembra che Echinops ritro sia stato usato come pianta da giardino già verso il 1570.

 

compo image

PROFUMO SQUISITO

2. La lavanda

Cosa sarebbe un giardino mediterraneo senza il profumo rilassante della lavanda? Ideale anche in terrazzo, è una pianta versatile negli impieghi, ed è anche molto resistente. Quando è in fiore, è una vera calamita per farfalle, api e altri insetti. La sua origine nel Mediterraneo la rende perfetta per i climi molto caldi e asciutti; prospera in luoghi dove piove raramente e può facilmente resistere alla siccità e al caldo. Grazie alle sue lunghe radici a fittone, può attingere umidità anche dagli strati più profondi della terra. La lavanda è  di facile manutenzione e non ha bisogno di molta attenzione quando si tratta di annaffiare e concimare. Occorre stare attenti con le innaffiature perché è molto sensibile al ristagno. Solo dopo il trapianto il terreno deve essere mantenuto sempre umido. Tuttavia, se hai piantato la lavanda in un vaso, sono essenziali unità di irrigazione regolari, poiché in contenitore la disidratazione completa del substrato può avvenire nell’arco di poche ore. Ulteriori suggerimenti per coltivare la lavanda sono riportanti qui

compo image

GIOIELLO MEDITERRANEO

3. Il rosmarino

Un altro classico della cucina mediterranea di cui non possiamo assolutamente fare a meno è il rosmarino. I suoi aghi emanano un delizioso profumo, e possono essere consumati sia freschi che essiccati. Meno noto il suo valore decorativo: il rosmarino regala tanti fiori blu, bianchi o rosa, in primavera. Pianta davvero facilissima e molto decorativa quando forma grossi cespugli, è davvero poco esigente per quanto riguarda l'approvvigionamento di acqua e sostanze nutritive. Predilige posizioni particolarmente soleggiate, calde e, se possibile, riparate dal vento. Ideale per creare composizioni con altre piante che tollerano il caldo e la siccità come lavanda, salvia o origano, così come per vasi e cassette in balcone. In inverno resiste al freddo se non è troppo intenso e prolungato e se la pianta è in terra; in vaso, è più sensibile alle basse temperature e conviene spostare il vaso in serra o in un angolo protetto e soleggiato.

compo image
compo image
Concimi & Cura delle piante

COMPO Bio Concime per Piante Aromatiche e Peperoncini

COMPO Bio Concime per Piante Aromatiche e Peperoncini Concime organico completamente naturale, ideale per piante aromatiche e peperoncini in vaso, da balcone e in piena terra.

Vai al prodotto
compo image

IMPONENTE E ALTISSIMO

4. Il verbasco

Con un'altezza di crescita fino a due metri, l'imponente verbasco è una pianta molto interessante. Grazie alle sue alte infiorescenze - dal giallo al bianco, anche viola - che compaiono da maggio ad agosto, il verbasco è molto decorativo. L apianta è originaria dei pendii montuosi e delle steppe rocciose. Di conseguenza, prospera meglio su terreni sabbiosi o sassosi e si adatta in modo ottimale a un luogo caldo e soleggiato. Le foglie morbide e pelose funzionano come protezione contro l'evaporazione e il suo lungo fittone radicale le consente anche di raggiungere l'acqua dagli strati più profondi del suolo. Il frugale verbasco sopporta senza problemi anche la siccità e le fasi di calore prolungate, ma un'annaffiatura aggiuntiva può favorire la fioritura. La pianta è ideale per il giardino roccioso e si presta a vivere vicino a lavande e rosmarini che presentano le stesse esigenze ambientali e di terreno.

 

erba gatta

GENEROSA E DECORATIVA

5. La nepeta

La nepetA è un’ottima pianta amata dai giardinieri che scelgono gli spazi verdi sostenibili e poco esigenti. E anche i gatti hanno un certo debole per questa profumata perenne, tanto che la pianta è nota anche con il nome di “erba gatta”. La nepeta colpisce per la sua natura poco esigente e di facile manutenzione e per i suoi fiori, apprezzati dagli insetti. La maggior parte delle varietà, in particolare quelle a foglie grigie come "Superba" o "Grog", sono originarie di luoghi asciutti, quindi si sentono a loro agio anche in un luogo soleggiato e arido, ad esempio in un giardino roccioso o su un pendio soleggiato. A seconda della varietà, la pianta raggiunge un'altezza fino a 150 centimetri. Non è comune in vaso, ma puoi riuscire ad avere un bello spettacolo se la pianti in un contenitore ampio e profondo.

 

compo image

AMANTE DEL SOLE E DEL CALDO

6. Il sedum

Siccità, caldo e terreno povero non spaventano Sedum spectabile che anzi ci premia con i suoi fiori da luglio a ottobre, nonostante le condizioni avverse e le alte temperature. La pianta ha bisogno di essere annaffiata solo dopo lunghi periodi di siccità, perché è una succulenta che immagazzina acqua nelle sue foglie carnose. Il sedum, originariamente originario di montagne, steppe o dune sabbiose, è ideale per muretti a secco, giardini rocciosi e ghiaiosi ed è bellissimo anche in contenitori su balconi o terrazze. La fioritura del Sedum spectabile è moto prolungata e ha un pregio particolare, attira le api e le farfalle che si posano numerose sulle infiorescenze. In linea generale resiste al freddo della Pianura padana se alla base viene stesa una pacciamatura; gli esemplari in vaso vanno spostati al riparo, per esempio contro un muro soleggiato o in una serra fresca e ariosa. La varietà “Carmen” ha fiori rosa carminio davvero spettacolari. Il sedum è la pianta jolly per un angolo del giardino dove “non cresce niente” e dove non arriva l’irrigazione, anche se una innaffiatura ogni tanto in estate renderà più bella e durevole la fioritura.

 

 

compo image

SPIGHE COLORATE

7. Bocche di leone

Questi fiori generosi sono originari del bacino del Mediterraneo, ma esistono anche specie di origine nordamericana. La bocca di leone selvatica cresce su pareti rocciose e pendii sassosi, ecco una prima indicazione della sua preferenza per i luoghi asciutti. Ama vivere in un luogo caldo e soleggiato. Grazie al suo apparato radicale piuttosto profondo ed esteso, può rifornirsi di acqua durante brevi periodi di siccità, ma interventi di irrigazione regolari supportano meglio la crescita e la fioritura. Per sviluppare i suoi graziosi fiori color pastello da giugno a settembre ha bisogno non solo di molto sole, ma anche di nutrienti sufficienti. Puoi nutrire la pianta con un concime organico a lungo termine, come il concime universale a lungo termine COMPO BIO Concime organico con lana di pecora da stendere a fine inverno nella zona dove seminerai questa bella pianta. Le colorate bocche di leone sono ideali nelle aiuole di fiori estivi annuali e perenni. Puoi trovare ulteriori suggerimenti nella nostra scheda informativa sulle piante " Bocche di leone " qui 

compo image

FIORI CHE AMANO IL SOLE

8. Coreopsis

Caldo e sole: questo è ciò che chiede la coreopsis, fiore del Nord e del Sud America. I petali gialli assicurano il buon umore in giardino da giugno ad agosto. Grazie alla facilità di ibridazione sono disponibili anche nuove varietà in diversi colori, dal rosso al rosa, e anche

bianco. Sono fiori allegri e amati dagli insetti; hanno poche esigenze e tollerano anche il terreno asciutto ma non per lunghi periodi; irrigazioni quando fa molto caldo, e qualche concimazione con COMPO Concime universale con Guano, concime organo-minerale liquido a base di guano che aumenta la capacità delle piante di produrre molti fiori per un lungo periodo.

compo image

FIORI CHE AMANO IL SOLE

9. Perovskia

Nonostante sia nota anche come “salvia siberiana”, questa bella pianta perenne dalla fioitura lilla ama il caldo e il sole. Originaria delle steppe asiatiche, bollenti in estate, abbellisce le aiuole con i suoi fiori blu-viola che compaiono da agosto a settembre. Di facile manutenzione, si adatta perfettamente a un luogo asciutto in pieno sole, ed è quindi ideale anche per il giardino roccioso. La pianta, che può crescere fino a un metro di altezza, è particolarmente bella in combinazione con altre piante amanti del clima caldo e asciutto come lavanda, nepeta o salvia. Inoltre è molto bella anche vicino alle rose, grazie al suo aspetto leggero e ai fiorellini luminosi.

compo image

AMATA DALLE FARFALLE

10. Echinacea

Pianta nordamericana, l’echinacea forma grandi margherite dai petali viola ed è un vero invito per le farfalle, che si posano volentieri sulle corolle che oscillano leggere alla brezza. Con i suoi grandi capolini ricurvi, è ora disponibile in una varietà di tonalità, dal bianco al giallo brillante. Si tratta di una specie molto utilizzata anche come pianta medicinale e cosmetica. I nativi del Nord America usavano l'Echinacea purpurea per i suoi presunti effetti antisettici e di potenziamento immunitario. Pianta ideale per luoghi asciutti e soleggiati, grazie al suo lungo fittone radicale può rifornirsi bene di acqua anche nei periodi di siccità attingendo alle riserve di umidità più profonde, Puoi leggere maggiori informazioni nell'articolo della guida “Echinacea purpurea” che trovi qui

Condividi

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità

Segui COMPO anche su: