Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image

12 soluzioni antizanzare

Il caldo bollente e l’afa sembrano essere graditi alle ospiti più temute in casa, balcone e giardino: le zanzare comuni e tigre, che infestano gli spazi aperti al punto da far passare la voglia di godersi il tempo libero e le cene all’aperto in compagnia di famiglia e amici.

Quali soluzioni adottare?

Nessuna è risolutiva in sé: il risultato migliore viene ottenuto dall’impiego congiunto di più strategie di lotta e difesa, che puntano sia all’abbattimento del numero di zanzare che alla lotta biologica e naturale, favorendo i loro nemici che sono nostri alleati preziosi.

E dunque, oltre all’uso di insetticidi antizanzara (COMPO propone un'ampia gamma di prodotti) ecco alcune soluzioni naturali che ci aiutano a ritrovare il piacere di stare all’aperto nelle sere d’estate (e anche durante il giorno: perché purtroppo le zanzare tigre sono praticamente sempre attive).

compo image

1. La lavanda. I fiori profumati di questa pianta mediterranea svolgono un’azione repellente nei confronti delle zanzare, e l’olio essenziale di lavanda, nel bruciaessenze, profuma la casa e allontana gli insetti.

2. Il basilico. Come altre erbe aromatiche è un buon repellente; inoltre le foglie, strofinate sulla pelle irritata dalle punture di zanzara, calmano il prurito.

compo image

3. I gerani. Ottimi deterrenti contro gli insetti, soprattutto quelli a foglia profumata, esalano aromi piacevoli che aiutano a creare una barriera antizanzara in balcone e in giardino.

4. L’eliminazione delle pozze d’acqua. Non sono laghi e fiumi a costituire un vero pericolo, bensì le piccole pozze d’acqua stagnante, incluso gli innaffiatoi, i secchi, le grondaie e simili.

5. I prodotti a base di Bacillus thuringiensis. Questo batterio, innocuo per l’uomo, è tossico per le larve di zanzara e il suo impiego è ammesso in agricoltura biologica; i preparati che lo contengono (in forma liquida, oppure pastiglie o polvere) vanno posti nei tombini, caditoie, sottovasi e altri piccoli depositi di acqua non eliminabili (vedere punto 4.) dove le zanzare depongono le uova che si trasformano in larve.

6. Le rane e i rospi. Ottimi “mangiatori” di zanzare e di larve, questi innocui e simpatici anfibi vanno protetti e se possibile ospitati in giardino o in terrazzo, mettendo a disposizione ambienti acquatici dove possono soggiornare anche i pesci (vedere punto 7.)

7. I pesci rossi, le carpe e le gambusie. Il laghetto in giardino o in terrazzo è un piccolo mondo naturale che, sembra incredibile, ci aiuta a eliminare le zanzare. I pesci, infatti, si nutrono di uova e larve; le gambusie, piccoli pesci da laghetto, sono particolarmente utili. Le libellule e gli anfibi sono anch’essi eccellenti alleati nella nostra lotta, così come le lucertole.

8. I pipistrelli. Vivono anche in città, silenziosi e attivi dal crepuscolo all’alba; in una sola notte possono divorare oltre 2000 zanzare. Niente timore, dunque: sono del tutto innocui, non si avvicinano alle persone e sono un’arma antizanzare di grande potenza.

9. Gli abiti chiari. Le zanzare saranno più attirate intorno a voi se indossate abiti di colore nero o scuro; maglie e camicie bianche o chiare aiutano a ridurre l’assalto.

compo image

10. Limone e bergamotto. In forma di olio essenziale, aiutano a profumare la camera da letto; la buccia di questi agrumi può essere bruciata nella vaschetta bruciaessenze per indurre le zanzare ad allontanarsi. La buccia può anche essere strofinata sulla pelle: le sostanze naturali in essa contenute riducono il fastidio delle punture.

11. La citronella. Questa pianta tropicale ha un ottimo effetto antizanzara, ma non è facile coltivarla (teme il freddo umido). Potete però trovare in erboristeria l’olio essenziale, che non va utilizzato sulla pelle ma nel bruciaessenze. Sulla pelle potete invece utilizzare oli essenziali alla menta e alla mandorla dolce, diluiti in olio di oliva oppure in alcool e acqua distillata (80 ml di acqua distillata, 20 ml di alcool, 5 ml di olio essenziale di menta e 5 ml di olio essenziale di mandorla dolce).

12. Le rondini. Amiche da sempre dell’uomo, oggi non trovano più i luoghi giusti per costruire il loro nido, e sono quindi in netto calo. Se siete così fortunati da vedere questi uccelli che costruiscono il loro nido sotto un portico o un tetto della vostra casa, li vedrete tornare per anni: d’estate, mentre solcano veloci il cielo, divorano le zanzare per regalarvi uno spazio verde più naturale e vivibile.

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio due esclusivi ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO