Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori

Scheda informativa

Piralide del bosso

compo image
compo image
compo image

Caratteristiche

Pianta ospite:
Il bosso
Sintomi:
Ragnatele nella pianta, defogliazione
Aspetto:
Fino a 5 cm di grandezza

Periodo di infestazioni

Descrizione

Piralide del bosso

La piralide del bosso è un insetto che si nutre delle foglie e appartiene alla famiglia dei piralidi. È originaria dell’Asia ed è stata introdotta in Europa nel 2007. La farfalla depone le uova principalmente sul lato inferiore della foglia del bosso, e da queste, dopo circa quattro giorni, nascono dei bruchi verdi, inizialmente lunghi pochi millimetri. Questi, oltre alle foglie, mangiano anche la corteccia del bosso, provocando gravi danni alla pianta, fino a provocarne la morte. Dal momento che questi insetti mangiano prima l’interno della pianta, e quindi non vengono visti, l'infestazione è spesso rilevata solo quando è quasi troppo tardi. Elementi tipici di una infestazione sono le ragnatele sulla pianta, che vengono prodotte nel tempo dai bruchi. 

La piralide del bosso si propaga in modo estremamente rapido; in un anno si susseguono 4-5 generazioni. Da una crisalide nasce una farfalla dopo circa una settimana. Le ali sono bianche, con riflessi argento e un caratteristico bordo sfrangiato marrone. La vita di questa farfalla è molto breve: dura al massimo 10 giorni. Contrariamente al bruco, la farfalla indugia solo raramente sul bosso; preferisce altre piante. Torna al bosso solo per deporvi le uova. I bruchi che nascono dalle ultime uova deposte nell’anno, svernano in una ragnatela tra le foglie oppure nel terreno.

Rimedio

Ecco come combattere la piralide del bosso

Nei mesi da marzo a ottobre, controllate il bosso in via preventiva, meglio con cadenza settimanale, e ai primi segni di infestazione, iniziate subito il trattamento. Per riconoscere per tempo l’infestazione della pianta, si consiglia di posizionare una trappola per piralide del bosso. Le farfalle maschio di piralide del bosso vengono attirate nella trappola dai ferormoni sessuali in essa contenuti, e non riescono a liberarsi. Le farfalle femmina non vengono fecondate e depongono uova non fecondate. La trappola può essere appesa nelle vicinanze degli alberi di bosso all’inizio della stagione di giardinaggio, a marzo/aprile. 
Se è in atto un’infestazione del bosso da parte della piralide, è necessario agire in fretta. In caso di infestazione di modeste proporzioni e di singole piante infestate, potete rimuovere i bruchi a mano, risultando tuttavia tale operazione piuttosto faticosa, poiché i bruchi si nascondono all’interno della pianta e sono spesso difficili da scovare. In alternativa, potete utilizzare un insetticida. Trattate assolutamente anche l’interno della pianta!

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio due esclusivi ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO