Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori

Scheda informativa

Schlumbergera (Natalina)

compo image
compo image

Esigenze

Annaffiatura:
piccolo
Luce:
Sole
Cura:
alta

Periodo di fioritura

Caratteristiche

Campo di applicazione:
Appartamento, giardino d'inverno
Altezza di crescita:
20-40 cm
Colore dei fiori:
Giallo, arancione, rosso, rosa, bianco

Piantare correttamente

Piantare la natalina

Posizione

Come la maggior parte delle specie di cactus, anche la natalina (Schlumbergera) preferisce un luogo luminoso. Evitare la luce solare diretta per non bruciare le estremità. La temperatura perfetta per la natalina è compresa tra 20 e 23 gradi, quindi una posizione al coperto è la migliore. In estate è possibile anche metterla in un luogo parzialmente ombreggiato sul terrazzo.

Affinché la natalina fiorisca anche a Natale, dovresti spostarla in un'altra posizione per circa sei-otto settimane a settembre. Questa posizione dovrebbe essere fresca (circa 15 gradi è perfetta) e avere un massimo di nove ore di luce. Il motivo: la natalina è una delle cosiddette piante a giorno corto e ha bisogno di questo luogo più freddo e più buio per prepararsi alla sua fioritura.

Messa a dimora

Un terreno minerale ben drenato e un substrato leggermente acido sono adatti per i cactus. Uno speciale terreno per cactus offre esattamente questi requisiti ed è quindi ideale per la tua natalina.

A differenza di molti altri tipi di cactus, la natalina cresce abbastanza rapidamente. Raggiunge circa 40 centimetri sia in altezza che in larghezza e va rinvasata ogni due anni. Il nuovo vaso non dovrebbe essere troppo grande, tuttavia, poiché le radici fini preferiscono una crescita compatta. Come regola generale, il nuovo vaso dovrebbe essere circa il 20% più grande della zolla (non più grande della pianta stessa!)

Propogazione

Puoi propagare la natalina tramite talee. Taglia dei rami dalla pianta e mettili in un nuovo vaso. Le talee dovrebbero essere così profonde nella terra che si fermeranno da sole. Innaffia la talea all'inizio molto regolarmente e mantieni il terreno costantemente umido. Il momento migliore per moltiplicare la natalina è la primavera.

Cactus in confenzione doppia

La natalina (Schlumbergera) è imparentata con il cactus di Pasqua (Hatiora) e hanno esigenze molto simili in termini di posizione e cura. Insieme formano una buona coppia e fioriscono in inverno e in primavera.

Mantenere correttamente

Cura della natalina

Irrigazione

Anche la natalina, come tutte le cactacee, deve essere annaffiata con parsimonia. Assicurati sempre che lo strato superiore del terreno si sia asciugato prima di annaffiare nuovamente. Poiché ila natalina è originaria della foresta pluviale brasiliana, ama un'elevata umidità. Dovresti quindi spruzzarla regolarmente con un po' d'acqua priva di calcare.

Durante il riposo vegetativo (settembre e ottobre) dovresti innaffiare la natalina con minor frequenza, mentre si trova in un luogo più fresco e buio. Ogni due o tre settimane è sufficiente. Non appena compaiono i primi germogli e rimetti la pianta nella sua posizione originale, puoi annaffiarla di nuovo più spesso.

Concimazione

I cactus non hanno bisogno di molto concime. È sufficiente una concimazione mensile con uno speciale concime liquido per cactus. Come gli altri tuoi cactus, concima la natalina  ogni quattro settimane circa. Durante la fase di riposo e fioritura tra settembre e febbraio, sospendi la concimazione.

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio un esclusivo ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO