Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori

Scheda informativa

Amarilli

compo image
compo image

Esigenze

Annaffiatura:
piccolo
Luce:
Sole
Cura:
minima

Periodo di fioritura

Caratteristiche

Campo di applicazione:
Appartamento
Altezza di crescita:
50-80 cm
Colore dei fiori:
Bianco, arancione, rosa, rosso

Piantare correttamente

Piantare amarilli

Esposizione:

L’amarillo (amarillide d’inverno) è originario del Sud America e appartiene alla famiglia delle bulbose, come ad esempio i tulipani. Caratteristica speciale: l’amarillo fiorisce d’inverno. A partire da novembre e durante il periodo della fioritura, in inverno, la pianta richiede quindi molta di luce e deve essere collocata in un luogo luminoso. La temperatura ideale per un lungo periodo di fioritura è tra 15 e 20 gradi Celsius. Tra maggio e luglio, la pianta dovrebbe poi passare in un luogo parzialmente ombreggiato all'aperto. Da agosto, la pianta passa alla fase di riposo e può essere riposta in un luogo asciutto, per esempio in cantina.

Piantagione:

Nel commercio, l’amarillo può essere acquistato come fiore reciso o in bulbo. I bulbi verranno posti in un vaso con un diametro di 12-14 cm. È importante che il terriccio per piante sia soffice e permeabile. Per una buona stabilità, consigliamo il nostro terriccio per cactus e piante succulente. Inoltre, è necessario considerare quanto segue:

 

  • Il bulbo dovrebbe spuntare dal terreno almeno per metà per evitare malattie e non marcire. 
  • Dopo la piantagione, bagnare abbondantemente. 
  • La successiva somministrazione di acqua avverrà solo quando spunterà il bocciolo 
  • A novembre, l’amarillo dovrebbe essere rinvasato con nuovo terreno, eliminando i bulbilli.

Il nostro CONSIGLIO

I bulbilli possono essere utilizzati per la propagazione, ma ci vorranno due anni prima che diventino sufficientemente grandi per produrre il proprio stelo fiorale.

Mantenere correttamente

La cura dell’amarillo

Irrigazione:

Durante il periodo di fioritura, in inverno, sarà sufficiente bagnare la pianta una volta a settimana. È necessario evitare la formazione di acqua stagnante. Quando si annaffia la pianta, si deve prestare attenzione a mantenere asciutto il bulbo, altrimenti tende a marcire rapidamente. Sarebbe meglio irrorare la pianta da sotto. Servirà, quindi, riempire d’acqua il sottovaso e questa verrà lentamente assorbita dalla terra e successivamente dalle radici. Per evitare che lo stelo fiorale pieghi troppo da una parte, si consiglia di ruotare periodicamente il vaso di 180 gradi. Nella fase di riposo, non si dovrebbe annaffiare e si dovrebbe eliminare il fogliame appassito.

Concimazione:

Dopo la fioritura, l’amarillo ha bisogno di recuperare le energie. Per assimilare bene la luce solare, la pianta produce lunghe foglie, che non devono essere tagliate per nessun motivo. Neanche lo stelo con il fiore appassito dovrebbe essere reciso; da esso tornano al bulbo le sostanze nutritive. In questo momento, è importante rifornire la pianta di luce, acqua e sostanze nutritive, poiché nel bulbo si stanno già formando i nuovi fiori. In tale periodo è consigliabile pertanto una concimazione con il nostro concime per ciclamini e bulbose

.

compo image

Tutte le parti della pianta dell’amarillo sono velenose, soprattutto il tessuto di immagazzinamento dei bulbi.

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio un esclusivo ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO