Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image
  1. COMPO
  2. COMPOmagazine
  3. La cura delle piante
  4. Il piacere del giardinaggio
  5. La cura del giardino
  6. Afidi piante: rimedi naturali e insetticidi per combatterli

Afidi piante: rimedi naturali e insetticidi per combatterli

Ma quanto danno fastidio gli afidi…Questi parassiti colpiscono molti tipi di piante e possono danneggiarle seriamente. Per ridurre al minimo i problemi causati dalla loro rapida proliferazione sulle piante in vaso e in giardino, ecco alcuni consigli utili che ti consentiranno di mantenere sotto controllo la situazione e di proteggere la bellezza dei tuoi tesori verdi.

Piccoli insetti sempre affamati

Lunghi solo pochi millimetri, in diversi colori e dotati di un insaziabile appetito: questa potrebbe essere una breve descrizione degli afidi, piccoli insetti che sanno moltiplicarsi e diffondersi con incredibile rapidità. Ne esistono moltissime specie che solo gli specialisti sanno riconoscere con il nome scientifico, ma tutti hanno in comune la caratteristica di preferire i germogli e i boccioli, dove la vegetazione è tenera e succosa; gli afidi, infatti, succhiano la linfa e quando sono numerosi possono causare seri danni alle piante.

La presenza di formiche è un buon indicatore di un'infestazione da afidi: gli insetti producono infatti escrezioni zuccherine, note come melata, molto apprezzata dalle formiche. Sulla melata si sviluppa facilmente una malattia fungina chiamata fumaggine perché forma una sorta di polvere nera sulle foglie. Inoltre, gli afidi trasmettono varie malattie virali. Di conseguenza, è importante agire rapidamente prima che il danno diventi troppo grande. Con i nostri 5 consigli contro gli afidi potrai finalmente dimenticare questo fastidioso problema.

Il primo consiglio: usa le dita

Sono pochi? Eliminali subito!

Indossa un paio di guanti e schiaccia gli insetti appena ne vedi uno. Ecco un sistema efficace che fa a meno di insetticidi, ma naturalmente puoi metterlo in pratica solo quando l’infestazione è proprio all’inizio; è un sistema particolarmente utile per piccole piante che riesci a tenere sotto controllo osservandone soprattutto germogli e boccioli.

compo image
Gli afidi rendono la vita difficile agli amanti delle piante

Il secondo consiglio: usa l’acqua

Pulisci foglie e boccioli

Un forte getto d’acqua diretto sulle parti infestate è un metodo semplice e piuttosto efficace per far sparire la maggior parte degli insetti. Anche questo è un metodo da utilizzare quando l’infestazione è localizzata ed è su piccole piante. A volte puoi completare il lavoro di pulizia utilizzando un pennello per asportare completamente gli insetti e ripulire foglie e boccioli. Non sempre questo sistema è praticabile; alcune piante, infatti, non amano essere danneggiate dal forte getto di acqua.

compo image
Larva di coccinella in cerca di afidi

Il terzo consiglio: lotta biologica

Attira gli insetti utili

La presenza di una ricca biodiversità è un ottimo sistema per ridurre o far sparire del tutto gli afidi. Una delle tue migliori alleate è la coccinella. Questo simpatico insetto rosso con puntini neri è in grado di divorare centinaia di afidi durante il suo ciclo di vita. Se hai coccinelle nel tuo giardino o terrazzo, non allontanarle e cerca di creare per loro un ambiente idoneo, ricco di piante che offrono nettare e polline, come la calendula, il papavero, il geranio o il dente di leone (tarassaco). Inoltre, per ospitare le coccinelle potresti lasciare in qualche angolo del giardino alcune piante selvatiche, come l’ortica. Anche il timo sembra essere gradito a queste ottime compagne del giardiniere naturale. Non dimenticare che amano anche i cavoli di tutti i tipi, incluso il cavolfiore.

Inoltre, per proteggere le coccinelle e altri insetti utili dovrai creare condizioni ideali per la loro sopravvivenza in inverno. Durante i mesi freddi, alcune tipologie di coccinelle predatrici di afidi amano rifugiarsi nelle fenditure della corteccia di vecchi alberi, mentre altre preferiscono nascondersi tra le foglie secche o nel terreno non disturbato e lavorato. Nel corso della bella stagione, invece, le siepi miste, con specie da fiore e da frutto, rappresentano un luogo di moltiplicazione.

 

Anche le larve di molte specie di Sirfidi, sebbene poco visibile, contribuiscono al contenimento degli afidi, mentre gli adulti, che si nutrono principalmente di nettare, polline e melata, favoriscono l’impollinazione di molte piante fiorite. Si tratta di insetti poco noti il cui valore nella lotta contro gli afidi è sottostimato; per proteggerli, mantieni un giardino molto ricco di fiori, che li attirano.

compo image
Con pesticidi biologici contro gli afidi

Il quarto consiglio: piretro

Lotta bio facile ed efficace

Se gli afidi hanno già invaso abbondantemente germogli, foglie giovani, steli sottili e boccioli, il metodo dello schiacciamento fra le dita e il getto d'acqua sono solo gocce nel mare. Se l’infestazione è grave, alla perdita di valore estetico si aggiunge il crescente stato di debolezza che comporta l’arresto dello sviluppo e della produzione di nuovi germogli e boccioli e la maggiore predisposizione alle malattie fungine e virali. Occorre quindi prendere dei provvedimenti.

La scelta migliore è quella della lotta biologica. COMPO BIO Piretro Pronto Uso PFnPO è un insetticida di contatto ad azione rapida, a base di piretro naturale estratto dai fiori di un certo tipo di crisantemo, consentito in agricoltura biologica; protegge le piante ornamentali da insetti come afidi, aleurodidi e lepidotteri defogliatori. Se il problema riguarda piante di grande dimensione, e se gli afidi hanno invaso anche gli ortaggi, allora dovrai utilizzare COMPO BIO Piretro Concentrato PFnPE che può essere impiegato su colture orticole, frutticole e ornamentali in qualsiasi stagione. Piretro Concentrato PFnPE agisce rapidamente nella protezione delle piante contro diversi parassiti, ha un forte effetto repellente nei confronti degli insetti ed è possibile raccogliere i frutti trattati dopo poco tempo.

Leggi le info su COMPO BIO Piretro Concentrato PFnPE
compo image
Combatti gli afidi con pesticidi a base di neem

Il quinto consiglio: neem

Un principio attivo naturale contro gli afidi

Oltre al piretro, esiste un altro principio attivo biologico che può essere utilizzato per combattere gli afidi: il neem, estratto da un albero indiano. Respinge i parassiti come afidi, mosca bianca, dorifora, minatori fogliari, cicaline e larve di lepidotteri. Nella medicina tradizionale indiana, i preparati a base di neem sono noti e apprezzati da circa 2000 anni e vengono utilizzati anche per un'ampia varietà di disturbi umani.

 

Poiché il neem è particolarmente efficace nelle prime fasi delle infestazioni di afidi e altri insetti, occorre utilizzare ai primi segnali COMPO Bio Neemazal® - T/S PFnPE per ottenere i migliori benefici. Naturalmente è importante seguire bene le indicazioni riportate in etichetta, tra le quali utilizzare la soluzione ottenuta lo stesso giorno della preparazione. Esegui i trattamenti nelle prime ore del mattino, meglio ancora se nuvoloso e senza sole forte, o in serata. In caso di piogge entro 8 ore dall'applicazione, dovrai ripetere il trattamento. Ideale anche per i tuoi ortaggi e le piante da frutto, non solo per le piante ornamentali!

Leggi le info su COMPO Bio Neemazal® - T/S PFnPE

Cautele importanti

Le informazioni corrette sono fondamentali!

Naturalmente esistono anche prodotti insetticidi di ogni tipo contro gli afidi, ma a prescindere dal fatto che tu scelga la lotta chimica o quella biologica, dovrai usare tutte le cautele del caso; leggi con attenzione l’etichetta, rispetta i dosaggi e le frequenze e non dimenticare che anche i prodotti ammessi in agricoltura biologica possono risultare tossici per la fauna utile e gli animali domestici, oltre che per l’uomo. In caso di dubbio, consulta il personale del tuo punto vendita o gli esperti COMPO tramite il form che trovi qui nel sito.

Per questo motivo vale quanto segue: Proteggi te stesso, le tue piante e l'ambiente utilizzando solo preparati approvati e prestando attenzione al dosaggio corretto!

Nota di sicurezza:

Le informazioni sul prodotto fornite nel testo non sostituiscono le istruzioni per l'uso. Usa sempre i prodotti con attenzione. Prima dell'uso leggere l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si prega di porre attenzione alle avvertenze e ai simboli nelle istruzioni per l'uso.

Aiuta le tue piante con la giusta protezione

Per avere maggiori informazioni sul tema della protezione delle colture e consigli pratici per una corretta applicazione, leggi i consigli degli esperti COMPO

Per saperne di più

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio un esclusivo ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO