Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
compo image
  1. COMPO
  2. COMPOmagazine
  3. La cura delle piante
  4. Il piacere del giardinaggio
  5. La cura del giardino
  6. Piante rampicanti fiorite da esterno: consigli per il giardino

Uno schermo fiorito che migliora la privacy

Piante rampicanti fiorite da esterno: consigli per il giardino

Non vuoi vedere vuote le pareti del tuo terrazzo o giardino? Vorresti avere recinzioni di aspetto naturale per il tuo spazio verde? Allora le piante rampicanti da fiore sono quello che fa per te! Le rampicanti occupano poco spazio a terra e arricchiscono l’ambiente di bellezza e di colori, aiutando anche a ottenere schermi vegetali che proteggono la privacy. Con la giusta scelta di varietà, anche le api e la piccola fauna utile ne traggono vantaggio. Ecco qui 4 piante da fiore particolarmente belle per decorare muri, recinzioni e come schermo per la privacy del terrazzo.

Schermo fiorito a crescita rapida

Ipomea, fiori fino all’autunno

compo image

L’ipomea o campanella è la pianta entry-level perfetta anche se hai poca esperienza, perché cresce con grande facilità e ha poche esigenze. Dalla primavera in poi si arrampica veloce anche su una struttura sottile, come una rete, e può essere facilmente rimossa a fine stagione quando conclude il suo ciclo di vita. Nei pochi mesi della sua effimera esistenza, l’ipomea ti dà tutto: il periodo di fioritura va da luglio a fine autunno, e anche se i delicati boccioli cadono a terra quando fa molto caldo, la pianta ne produce instancabilmente di nuovi e man mano che la stagione avanza ne produce di più. Alla fine dell'estate può raggiungere un'altezza fino a quattro metri.

Per ottenere la pianta si parte dai semi che vanno messi nella terra da metà aprile a metà maggio. Se la coltivi in vaso, la tua ipomea ha bisogno di un contenitore profondo almeno 30 cm o più per sviluppare le radici e risentire meno della disidratazione e surriscaldamento del terriccio in estate, fenomeno che rallenta il suo sviluppo e provoca il rapido afflosciamento del fogliame nelle ore più calde.

L’ipomea ha bisogno di una posizione soleggiata in modo che possa raggiungere una buona altezza durante l'estate (almeno 180-200 cm) e produrre molti fiori. Tutte le parti della pianta sono molto morbide e delicate, e quindi non adatte alle posizioni esposte al forte vento; un muro riparato e soleggiato è la scelta migliore.

Lo sviluppo dell’ipomea richiede molta acqua e concime regolare per ottenere rapida crescita e tanti fiori. In estate può essere necessaria l'irrigazione quotidiana o l’impiego di un kit automatico che rilasci acqua ogni giorno, in piccola quantità ma tale da conservare il terriccio sempre leggermente umido. L’uso del concime liquido per piante da fiore ogni 10 giorni circa è fondamentale: senza questo accorgimento, la produzione di nuovi boccioli rallenta.

Tanti fiori e crescita rapida

Thunbergia, una meraviglia africana

compo image

La chiamano anche “Susanna dagli occhi neri” questa bella pianta rampicante che in poche settimane trasforma recinzioni, reti e grigliati in arazzi di fiori gialli o arancioni con il centro nero, da cui il nome. Amata dagli insetti impollinatori, ha un bel fogliame folto e uno sviluppo molto rapido. Può essere seminata a inizio primavera in ambiente protetto, ma richiede anche 3-4 settimane prima di germogliare; più semplice e sicuro acquistare le piantine da collocare all’aperto da fine aprile, quando le temperature sono ormai stabilmente miti.

Ama il sole: il suo posto è in una zona dove possa avere almeno 6 ore di esposizione ai raggi solari, condizione che aiuta la tua Thunbergia a crescere letteralmente sotto i tuoi occhi, anche 20 cm alla settimana. Produce molti fiori ed è normale che in piena estate alcuni boccioli cadano a terra prima di aprirsi. Come l’ipomea, la Thunbergia non ama il vento, soprattutto i venti asciutti, e gradisce una certa umidità ambientale.

La forza trainante per la produzione di fiori è costituita dal rapporto fra acqua e sostanze nutritive. La pianta non può risentire di colpi di siccità perché farebbe fatica a riprendersi, e non può fare a meno di concime senza il quale non produce più fiori. Apprezza anche benefiche docce serali, quando il sole è tramontato, per rigenerare il fogliame ed eliminare la polvere.

Fiori deliziosi e sviluppo veloce

Pisello odoroso, spettacolare anche in vaso

compo image

Pianta oggi un po’ dimenticata, il pisello odoroso (Lathyrus odoratus) era molto di moda in passato anche per il suo profumo, caratteristica che oggi è andata perduta in molte varietà moderne: regalano più fiori e sono più resistenti ma non hanno quella fragranza unica. Perciò al momento dell’acquisto dei semi assicurati che promettano profumo, oppure acquista le piantine in primavera, da trapiantare in terrazzo e in giardino.

Parente del pisello commestibile, esiste sia in varietà a sviluppo veloce che raggiungono e superano i due metri salendo su reti e grigliati, sia in tipologie a cespuglio di media altezza, adatte anche per le aiuole. Per ottenere una bella vegetazione e tanti fiori, il pisello odoroso ha bisogno di un clima relativamente fresco e umido, e non ama il terriccio e l’acqua con molto calcare. La semina autunnale sarebbe la scelta migliore se potrai tenere i vasetti germogliati in ambiente mite e luminoso, facendo il trapianto in primavera nel vaso o nell’aiuola che hai scelto, con terreno fertile e leggero: il ristagno idrico è un nemico da evitare per le sue radici delicate.

Il pisello odoroso produce tanti fiori se viene concimato con regolarità e non risente di siccità; se lo coltivi in vaso, prevedi un contenitore profondo almeno 30-40 cm. I fiori durano a lungo anche recisi, per portare in casa un profumo piacevolissimo.

Una superstar di lunga durata

Clematis montana, profumo e bellezza

compo image

Le clematidi sono tutte deliziose in grandi vasi e in giardino, ma Clematis montana ha un pregio importante: sale rapidamente fino a 5-6 metri di altezza, e questo la rende una candidata perfetta per abbellire muri e recinzioni alte; è una pianta molto durevole che se trova il posto giusto ti farà compagnia per anni e anni, fiorendo spesso due volte: in primavera e nuovamente a fine estate se non ha risentito di siccità. I fiori rosa sono molto vistosi e delicatamente profumati. Si sviluppa rapidamente in luoghi soleggiati o semi-ombreggiati e su terreni leggeri e permeabili.

Come tutte le clematidi, anche Clematis montana vuole “piedi all’ombra e testa al sole”, questo significa che ama avere le radici in un ambiente fresco, umido e parzialmente ombreggiato, ma la parte della chioma esposta al sole saprà darti un’abbondante fioritura. Se la coltivi in terrazzo, il vaso dovrà essere davvero profondo, dai 40 cm in su: in questo modo negli anni non ti tradirà e risentirà meno del caldo in estate.

La Clematis montana fiorisce sul legno dell'anno precedente, quindi si consiglia la potatura subito dopo la fioritura. La pianta sopravvive al gelo senza problemi, meglio se proteggendo la zona delle radici con uno spesso strato di corteccia sminuzzata utile anche in estate per ridurre l’evaporazione e conservare il terreno più fresco e umido.

Scopri di più sulla clematide

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio un esclusivo ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO