Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori
piantare correttamente

Come piantare una pianta

Acquistare una pianta e posizionarla in piena terra. Sembra facile e banale eppure non è proprio così. Per prima cosa, tutto parte dalla buona terra: un ottimo terreno è facile da lavorare, emana un odore gradevole, è ricco di sostanze nutritive, privo di parassiti ed erbe infestanti e la struttura è soffice ed equilibrata. Poi, ci sono degli accorgimenti da tenere presente per far sì che le piante crescano forti e sane. In questo articolo scoprirete come piantare correttamente le piante, creando così un’oasi verde.

piantare correttamente

Tutto parte dalla buona terra

Qual è il terreno perfetto

La prima necessità delle piante è la terra e, dunque, per praticare bene l'arte del giardinaggio, per curare l'orto e il frutteto, la prima scelta importante è quella del terricio. Ma il terriccio non è tutto uguale. Quello che viene chiamato "universale" è il più diffuso e utilizzato proprio per le sue caratteristiche versatili e generali, adatte a ogni tipo di pianta. COMPO SANA® Terriccio universale di qualità presenta però una differenza importante rispetto ad altri terricci reperibili in commercio: la qualità delle materie prime e la composizione della miscela. Il terriccio deve essere sempre nuovo e di alta qualità: non utilizzate substrati recuperati da vasi di altre piante, perché sono impoveriti e possono contenere parassiti. Il terriccio specifico è sempre la scelta migliore.

Preparare le piantine alla messa a dimora

Per offrire alla pianta le condizioni migliori per una crescita sana e robusta, prima della effettiva messa a dimora sono necessari due passaggi:

  1. In caso di piante senza zolle si suggerisce di metterle in un secchio pieno d’acqua per alcune ore in quanto devono essere innaffiate abbondantemente prima di essere interrate. Anche le colture con una zolla di terra attorno alle radici, se sono secche, devono essere immerse prima in acqua.
  2. Con delle forbici ben affilate, accorciare di alcuni centimetri tutte le radici delle piante senza zolla radicale, soprattutto quelle danneggiate. In questo modo, con il tempo, si formeranno delle nuove giovani radici che assorbiranno con più efficienza gli elementi nutritivi.
piantare correttamente

Quando piantare

La giusta stagione per mettere a dimora le piante

Il periodo ottimale per piantate latifoglie, conifere, arbusti e alberi da frutta va da settembre a novembre. In questo periodo il terreno è ancora caldo e offre un’umidità naturale. Se si sceglie di mettere a dimora una pianta in primavera, bisogna tenere in considerazione questa regola: piantare le colture con zolla radicale tra marzo e aprile, mentre quelle senza entro maggio. Per fare in modo che le piante ricevano sufficiente nutrimento, consigliamo una concimazione due mesi dopo la messa a dimora. Gli alberi in contenitori possono senz’altro essere piantati tutto l’anno, tuttavia il periodo da marzo a giugno è ideale grazie alle temperature moderate.  

piantare correttamente

Dare alle piante una nuova casa

Per il trapianto di alberi, arbusti e piante da giardino occorre scavare una buca di
impianto di dimensioni tali da poter accogliere la zolla di radici coperta da 3-4 dita di terriccio ben pressato intorno al fusto. COMPO SANA® Terriccio per
Trapianti è la scelta indicata grazie alla sua composizione: contiene sostanza organica e humus che migliorano a lungo la struttura e la stabilità del terreno,
il buon drenaggio, la giusta ritenzione d'umidità e un'ottimale aerazione delle radici.

Nel caso di piante con zolla di terra seguire i seguenti punti:

  1. Prima di porre la pianta nella buca di impianto, smuovere il terreno già esistente e successivamente aggiungere del terriccio nuovo e idoneo. Quindi, mischiare il terreno.
  2. Se si volesse accelerare l’attecchimento della pianta e rafforzare il suo apparato radicale utilizzare COMPO Agrosil, prodotto che, oltre a favorire la parte ipogea della pianta, migliora la porosità del terreno e aumenta nella pianta la resistenza alle avversità ambientali, agli stress da trapianto e l'assorbimento degli elementi nutritivi.

Per le piante senza zolla di terra vale il seguente principio:

  1. Riempire la buca di impianto con del nuovo terriccio e posizionare la pianta. Agitare la coltura delicatamente per fare in modo che essa si ancori al terreno e che il terriccio penetri uniformemente intorno alle radici. Infine, compattare la terra intorno alla base della pianta.

Sostegno iniziale alle piante

I giovani alberi (sopratuttto quelli ad alto fusto o di grandi dimensioni) hanno bisogno di sostegno durante i primi anni della loro crescita. Si suggerisce di legare le colture ad un palo di sostegno infilato verticalmente nel terreno.

Anche le piante bevono

L’irrigazione ottimale

Se si mette a dimora in piena terra una pianta, è bene realizzare un bordo (alto circa 10 cm) intorno alla base di essa per facilitare l’annaffiatura. In questo modo, l’acqua rimarrà nella zona dell'apparato radicale senza che essa venga persa per dilavamento.

Condividi

Iscrizione alla newsletter

Restate Informati

Ricevete newsletter e suggerimenti su: giardino, prato, piante, decorazioni e molto altro. Riceverete circa due newsletter al mese.

GRAZIE PER LA TUA REGISTRAZIONE! Riceverai immediatamente un messaggio di conferma via e-mail. Fai clic sul link per confermare la tua registrazione ed avere in omaggio due esclusivi ebook.

Per favore inserisci il tuo indirizzo email. Conferma il tuo consenso spuntando la casella.

compo image

COMPO. Piante meravigliose con semplicità.

Con o senza pollice verde - insieme per una vita più verde.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su COMPO