Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori

Scheda informativa

Carpocapsa del melo

compo image
compo image

Caratteristiche

Pianta ospite:
Pomacee (mela, pera)
Sintomi:
Foro in un punto del frutto, i frutti maturano prima del tempo e cadono
Aspetto:
larve di colore bianco/giallognolo con testa nera, lunghe 1,5-2 cm

Periodo di infestazioni

Descrizione

Carpocapsa del melo

La tortrice è riconoscibile dall’aspetto grigiastro, con strisce marroni chiaro. Ai primi di giugno, la tortrice depone le uova sui frutti ancora acerbi per un periodo di circa 3 settimane. Le uova sono bianche e trasparenti, lisce e arrotondate, lunghe circa 1 mm. I bruchi che nasceranno possono poi diventare lunghi 1,5-2 cm. I bruchi perforano i frutti mangiandone la polpa, fino ad arrivare vicino al torsolo. Il foro si riempie di escrementi. Il verme rossastro mangia i frutti dall’interno. I frutti maturano prima del tempo e finiscono per cadere. Come conseguenza, si avranno perdite del raccolto e la frequente insorgenza della moniliosi. Nelle annate calde, la seconda generazione si sviluppa a fine luglio e in agosto depone le uova nei frutti. Questa generazione provoca generalmente un danno maggiore. Le larve svernano sotto la corteccia degli alberi e si ripresentano l’anno successivo. 

Rimedio

Prevenire è meglio che curare

Con  una trappola per vermi della frutta vengono catturati gli esemplari maschio in modo da ridurre la fecondazione e la deposizione delle uova. La trappola dovrebbe essere appesa a metà maggio. Inoltre, è consigliabile raccogliere e distruggere i frutti infestati (senza compostarli) se i vermi sono ancora al loro interno. L’anno successivo, per ridurre ulteriormente l’infestazione bisognerebbe controllare se negli alberi sono presenti le larve che hanno svernato. Sarà facile eliminarle dalla corteccia.

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su