Cerca rivenditori
compo image

Termini di ricerca frequenti

Cerca rivenditori

Scheda informativa

Tingide

compo image

Caratteristiche

Pianta ospite:
Rododendri a fioritura tardiva, dalie, crisantemi, rose, astri, frassino, ortensie, melo ornamentale e lauro ceraso
Sintomi:
Macchie gialle e foglie che cadono
Aspetto:
Picchiettatura di colore da verde chiaro ad argento sulla pagina superiore delle foglie, escrementi neri sulla pagina inferiore della foglia, larve giallognole e cimici alate

Periodo di infestazioni

Descrizione

Tingide

Le tingii, in particolare le tingidi del rododendro, depongono le uova nella nervatura centrale della foglia. Da metà maggio, iniziano a vedersi delle picchiettature di colore da verde chiaro ad argento sulla pagina superiore delle foglie. Sulla pagina inferiore delle foglie si trovano piccoli escrementi neri. Le larve giallognole e le cimici alate succhiano la linfa sulla pagina inferiore delle foglie. In caso di infestazione massiccia, le foglie si arrotolano e cadono. Oltre alla tingide del rododendro, esistono una pluralità di altre tingidi che danneggiano la pianta con la loro attività di suzione. Appaiono prima delle macchie chiare, che fanno sembrare la foglia più chiara. Successivamente, queste macchie potranno strapparsi e diventare veri e propri buchi. Le piante vengono indebolite e la crescita viene compromessa. Le specie di rododendro con una vistosa chioma feltrata non sono interessate dall’infestazione.

Rimedio

Come combattere la tingide

Da fine maggio a inizio luglio, gli esemplari a rischio dovrebbero essere controllati. Alla comparsa dei primi parassiti, spruzzare con cura un insetticida su tutti i lati delle piante. Gli insetti alati vengono colpiti meglio nelle prime ore del mattino, quando è ancora fresco.

Condividi

compo image

Grandi premi ti aspettano!

Acquista un sacco di terriccio e vinci.

Segui COMPO anche su:

Scopri di più su